Ricette light per il pranzo dell’Immacolata

 
Tippi
19 novembre 2012
Commenta

3170305479 4ffeb543d2 275x150 Ricette light per il pranzo dellImmacolataIl pranzo dell’Immacolata è un appuntamento tipico della tradizione italiana e apre ufficialmente le “danze” al Natale. L’8 dicembre, inoltre, scatta l’appuntamento con l’albero, dunque è una doppia festa, a tavola e non solo. Resistere alle tentazioni culinarie è quanto di più difficile possa esistere, soprattutto se si sta seguendo un regime dietetico, ma di certo non è impossibile, a patto che le ricette siano rigorosamente light! Ecco, allora, qualche idea che stuzzica il palato, senza essere un attentato per la linea!

Antipasto da 56 kcal a persona

Pompelmo rosa e bresaola

Ingredienti

(dosi per 4)

  • 100 g di bresaola
  • 2 pompelmi
  • 1 mazzetto di rucola
  • Pepe nero q.b.

Preparazione

  1. Sbucciate i pompelmi, avendo cura di togliere anche la pellicina bianca, che è amarognola.
  2. Dividete i pompelmi a spicchi.
  3. Adagiate le fettine di bresaola su 4 piattini da antipasto e spolverizzate con il pepe nero macinato.
  4. Guarnite i piatti distribuendo qualche spicchio di pompelmo e i ciuffi di rucola per decorare.

Il pompelmo è un agrume dal sapore aspro, sebbene quello rosa sia leggermente più dolce perché è un ibrido derivato dalla fusione del pompelmo tradizionale con l’arancia. Ricco di vitamine e Sali minerali, questo frutto accelera la trasformazione dei grassi in energia. La bresaola è spesso consigliata nelle diete dimagranti grazie al suo contenuto lipidico estremamente basso e al buon tenore di proteine.

Primo piatto da 170 kcal

Farfalle allo zafferano

(dosi per 4 persone)

Ingredienti

  • 280 g di farfalle
  • 40 g di burro
  • ½ cipolla
  • Latte q.b.
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • Pepe bianco q.b.
  • Sale q.b.

Preparazione

  1. Fate lessare le farfalle in abbondante acqua salata bollente e scolate al dente.
  2. Fate rosolare la cipolla finemente tritata con il burro.
  3. Fate sciogliere lo zafferano in mezzo bicchiere di latte e aggiungetelo alla cipolla e al burro.
  4. Mescolate bene e aggiungete le farfalle. Amalgamate il tutto e fate mantecare con parmigiano grattugiato e una macinata di pepe bianco.

Lo zafferano ­è molto ricco di sostanze antiossidanti, utili per combattere i radicali liberi, nemici della pelle e della salute in generale. La parte che viene utilizzata della pianta sono gli stimmi, da cui si ricava la polvere utilizzata in cucina. Lo zafferano, inoltre, vanta numerose proprietà curative ed è un antidepressivo naturale.

Secondo piatto da 211 kcal a persona

Pollo al limone

(dosi per 4 persone)

  • 600 g di pollo
  • Succo di 2 limoni
  • 1 cipolla
  • Olio extra vergine di oliva q.b.
  • Farina q.b.
  • Rosmarino
  • Sale e pepe q.b.

Preparazione

  1. Pulite e tagliate il pollo a tocchetti.
  2. Nel frattempo spremete i limoni e mettete da parte il succo.
  3. In una padella fate rosolare la cipolla con un filo d’olio e aggiungete i tocchetti di pollo.
  4. Fate cuocere per qualche minuto e aggiungete il succo di limone, un goccio di vino bianco e il rosmarino.
  5. Salate e pepate, e aggiungete un po’ di scorza di limone. Aggiungete un pizzico di farina per addensare e fatte cuocere a fuoco basso.

Dessert da 99 kcal a persona

Mousse al cioccolato

(dosi per 4 persone)

Ingredienti

  • 200 g di cioccolato fondente
  • 100 g di panna da montare
  • 1 tuorlo e 2 albumi
  • Mezzo cucchiaio di burro
  • 1 cucchiaio di zucchero

Preparazione

  1. Fate sciogliere a bagnomaria il cioccolato e scaldate la panna.
  2. Incorporate il burro e il tuorlo.
  3. In una ciotola montate gli albumi a neve ferma con lo zucchero.
  4. Una volta che la cioccolata si è raffreddata, aggiungete gli albumi e mescolate dal basso verso l’alto. Prima di servire mettete la mousse a riposare in freezer per 2-3 ore.

Il cioccolato è il cibo degli dei, soprattutto quello fondente è una miniera di proprietà. Il cioccolato contiene un mix di sostanze che incidono sull’equilibrio chimico del cervello, tra cui la serotonina, il cosiddetto ormone del buonumore. Inoltre è ricco di polifenoli, preziosi antiossidanti in grado di rallentare i processi di invecchiamento.

Photo Credit| Zolakoma su Flickr

 

Lista Commenti