Dieta delle 8 ore per dimagrire 4 chili in 7 giorni

di AnnaMariaCantarella Commenta

Dimagrire 4 chili in 7 giorni, è questa la promessa della dieta delle 8 ore, un regime alimentare abbastanza estremo che promette risultati veloci a prezzo di sacrifici notevoli. Il principio della dieta oggetto del libro di David Zinczenko e Peter Moore è quello del digino a intermittenza e più in particolare dell’alternanza tra momenti in cui è concesso mangiare (8 ore) e momenti di digiuno (le restanti 16 ore) durante i quali l’organismo dovrebbe attingere ai grassi di deposito per recuperare le energie necessarie.

DIETA FAST PER DIMAGRIRE CON 2 GIORNI DI DIGIUNO A SETTIMANA

Funziona così: 8 ore utili per mangiare e 16 ore di obbligatorio digiuno, per 5 giorni alla settimana, dal lunedì al venerdì. Questo è lo schema base della  dieta delle 8 ore. L’ultimo pasto della giornata deve essere fatto tra le 16:00 e le 18:00, a seconda che si inizia a mangiare alle 8 del mattino  o alle dieci. Durante le 16 ore di digiuno è consentito solo bere acqua, caffè, tè e nient’altro.

DIETA DEL DIGIUNO ALTERNATO

Potete già notare che si tratta di un regime alimentare estremo, abbastanza restrittivo, sicuramente inadatto a chi conduce uno stile di vita che necessita un continuo apporto di energia. Difficile pensare di iniziare le attività della giornata, ad esempio al mattino presto, quando il corpo è a digiuno da almeno 12 ore e l’orario della colazione è lontano. Insomma, non ci convince molto l’idea e in realtà neanche le promesse dei risultati.

LA DIETA MIMA DIGIUNO E’ MENO EFFICACE DI QUELLA TRADIZIONALE

Innanzitutto, gli autori sottolineano che anche nelle ore in cui è concesso mangiare bisogna regolare le porzioni e scegliere con attenzione gli alimenti, gli spuntini non sono concessi e il rischio di una dieta così drastica è che, anche se inizialmente si perde peso, i chili persi si riprendano velocemente.